L'ANMIL rilancia sulle rivendicazioni


Per informazioni: tel. 06 54196238/265 - fax: 06 5402248 - email: studi@anmil.it

 

 

 

 

  

Con due importanti punti portati all’attenzione delle Istituzioni e delle parti sociali l’ANMIL ha voluto richiamare con forza l’attenzione sulle principali tematiche oggetto della propria politica rivendicativa in favore dei mutilati del lavoro e delle vittime di malattie professionali.
Nel documento “Spunti di politiche rivendicative”, inviato al Ministro del Lavoro, al Capo della Segreteria Tecnica del Ministro, al Presidente dell'INAIL, ai Segretari Nazionali e Confederali di CGIL, CISL, UIL e UGL, al Presidente e alle parti sindacali del Consiglio di Indirizzo e Vigilanza INAIL, vengono riepilogate le valutazioni compiute dall’ANMIL in numerose occasioni, sia al poprio interno che all’esterno, circa il futuro dell’assicurazione infortuni e le prossime iniziative per il miglioramento delle tutele.
Il secondo documento, predisposto in occasione dei più recenti lavori del Consiglio di Indirizzo e Vigilanza INAIL, sintetizza invece l’orientamento dell’ANMIL sullo specifico tema dell’assistenza sanitaria riabilitativa, che deve essere adeguata a garantire le migliori prestazioni curative e rieducative come parte integrante del diritto assicurativo degli infortunati. L’appunto, dal titolo “Spunti di riflessione sul parere CIV INAIL in materia di assistenza sanitaria riabilitativa”, è stato inviato al Presidente e al Direttore Generale dell’INAIL, nonché al Presidente del Consiglio di Indirizzo e Vigilanza.