Dettagli articolo

Due incidenti mortali in meno di 24 ore in Emilia Romagna: morto un 20enne e il conducente di un Tir >>
 
Data: 19/04/2017
 

L'infortunio mortale costato la vita ad un operaio di venti anni, V.R., si è verificato ieri, 18 aprile, nella zona industriale di Mancasale (Reggio Emilia). Il 20enne, residente a Treviso e originario di Napoli, è stato portato d'urgenza dal 118 all'Ospedale Santa Maria Nuova ma è deceduto poco dopo. Sul posto sono intervenuti la polizia e la Medicina del Lavoro. Dalle prime ricostruzioni, il giovane, che non risulta dipendente dell'azienda in cui stava lavorando, era alle prese assieme con dei colleghi con lo smontaggio di un macchinario quando è stato travolto da una lastra metallica che schiacciandolo non gli ha lasciato scampo.

L’altro incidente mortale è avvenuto stamattina, poco prima delle 9.00, sull'A1 all'altezza del km 157, tra il casello di Modena Nord e lo svincolo con l'A22 del Brennero. Come reso noto dalla società Autostrade, la vittima è il conducente del mezzo pesante che si è ribaltato mentre viaggiava in direzione Sud. Secondo una prima ricostruzione delle dinamiche, il Tir ha saltato la carreggiata ribaltandosi e perdendo il carico costituito da bottiglie di vetro ed andando ad impattare con un altro mezzo pesante che sopraggiungeva. 

Secondo quanto riportato quotidianamente dalla stampa, con questi ultimi due episodi, salgono a 11 gli incidenti mortali che si sono verificati dal 10 aprile ad oggi e di questi, ben 5 sono avvenuti in Emilia Romagna.  

Per approfondire visita la sezione “Caduti e incidenti sul lavoro

 

Indietro

GestCookies