Dettagli articolo

Nel 2017 migliorata l'occupazione in Italia: bene il Nord, segue il Centro, sotto la media il Sud >>
 
Data: 12/07/2018
 

L'occupazione nel 2017 a livello nazionale è cresciuta dell'1,1%, spinta dalle regioni del Nord-est e del Nord-ovest (+1,3% in entrambi i casi), seguite da quelle del Centro (+1,1%), mentre nel Mezzogiorno il risultato è stato "inferiore alla media nazionale", con un rialzo che si è fermato all'1%. Lo rileva l'Istat, diffondendo le stime preliminari sul numero di occupati a livello territoriale. Come per il Pil, quindi, è l'Italia settentrionale a segnare l'aumento più rilevante. Ma, a differenza di quanto accaduto in termini di Prodotto interno lordo, i divari sull'occupazione sembrano meno ampi. Infatti, lo scarto misurato sulla crescita economica è di 0,8 punti percentuali tra l'area del Paese più avanti e quella più indietro, guardando invece a chi ha un impiego la differenza massima è di 0,3 punti.

 

Indietro

GestCookies