Dettagli articolo

Ieri al Senato istituzioni e rappresentanti della società civile si sono incontrati per riflettere sul tema della disabilità >>
 
Data: 06/07/2018
 

Nella giornata di ieri a Roma, nella Sala "Caduti di Nassirya" del Senato si è tenuto un incontro per discutere riguardo il delicato tema della disabilità facendo un punto della situazione sul nostro Paese con lo sguardo rivolto al futuro.

La conferenza, promossa dal Senatore Edoardo Patriarca, uno dei più grandi conoscitori del Terzo settore in Italia, ha visto gli interventi del Presidente Nazionale della Lega Italiana per la lotta contro i tumori, prof. Francesco Schittulli; l'atleta paralimpica ed ex-parlamentare Laura Coccia; il Presidente della Fondazione ANMIL Bruno Galvani; l’avvocato e giornalista, cofondatore del Fatto Alimentare, Dario Dongo; il Presidente della Disability Pride Onlus, Carmelo Comisi; il Vicepresidente della Disability Pride Onlus, Ruggero Aricò.

La conferenza è iniziata con i saluti da parte dell’ex Parlamentare Patriarca, che si è detto lieto di aver portato in Senato un tema tutt’altro che marginale ma anzi alla base della democrazia stessa, una rivendicazione dei pari diritti di ogni cittadino.

A seguito l’intervento del professor Schittulli che ha esposto l’importanza della riabilitazione psicologica in aggiunta a quella fisica, il professore ha infatti sottolineato come ogni persona che abbia avuto a che fare con la sofferenza la porterà con sé per tutta la vita. Ha inoltre fatto presente come non sia possibile più distinguere tra sanità e sociale.

Hanno poi preso la parola il Presidente della Disability Pride Onlus Comisi ed il Vicepresidente Aricò. I due hanno introdotto l’iniziativa del Disability Pride, che si terrà a Roma in Piazza del Popolo il 15 luglio. Il vicepresidente ha poi voluto sottolineare l’importanza dell’abbattimento, non solo delle barriere architettoniche, ma di tutte le barriere culturali.

L’ex-parlamentare Laura Coccia ha invece voluto ribadire come la disabilità non possa essere intesa al singolare in quanto ricca di sfaccettature diverse, anche a seconda del genere. Le barriere architettoniche, sottolinea inoltre, non sono soltanto ostacoli fisici, ma limitazioni della libertà della persona di poter scegliere con quali strumenti affrontare la propria ricerca dell’autonomia.

In ultimo ha preso la parola il Presidente Galvani, che ha introdotto la mission della Fondazione ANMIL Sosteniamoli Subito ed i principali temi da loro affrontati, tra cui il tema della sessualità. Il Presidente ha inoltre voluto sottolineare la distanza dell’Italia da molti altri paesi europei, non solo a livello delle barriere architettoniche, ma anche a livello della qualità di vita delle persone.

Indietro

GestCookies